I dati sono la principale risorsa della trasformazione digitale. Sono i dati che abbiamo consegnato più o meno consapevolmente ai dispositivi digitali utilizzati. Sono i dati raccolti e gestiti dalle pubbliche amministrazioni. Sono i dati estratti dei sensori attivati nei progetti di Smart City. Sono i dati accumulati dalle aziende pubbliche e private che offrono servizi a cittadini imprese. A chi appartengono questi dati e chi garantisce la possibilità, le finalità e le modalità del loro utilizzo?

Racchiudere i dati – estratti dalle comunità – all’interno di silos separati e inaccessibili, controllati da pochi soggetti, privati o pubblici che siano, significa rinunciare ad una porzione potenzialmente decisiva del loro valore. Oppure consentire che tale ricchezza resti nel dominio esclusivo degli oligopolisti.

Restituire i dati alle comunità significa trovare i modi per rendere i dati disponibili il più facilmente possibile a coloro che li vogliono usare. Significa superare i silos e inventare modalità di intermediazione tra detentori e utilizzatori che moltiplichino l’utilizzo nell’interesse collettivo, per affrontare problemi sociali, ambientali, economici, sanitari.

A questo link è possibile leggere il documento proposto alla discussione: https://bit.ly/Restituire-dati-alla-comunitàù

Qui il link al sito di Eventbrite:
https://www.eventbrite.it/e/biglietti-restituire-i-dati-alle-comunita-verso-forme-di-condivisione-365893486267

Ore 10:30 – Presentazione della proposta

Vittorio Alvino (Openpolis), Marco Ciurcina (Centro Nexa), Piero De Chiara (Forum Disuguaglianze Diversità), Giulio De Petra (Centro per la Riforma dello Stato).

Ore 11:00 – Discussione della proposta

Fabrizio Barca (ForumDD), Paolo De Rosa (Dip. Trasformazione Digitale), Chiara Foglietta (assessora del comune di Torino), Cinzia Maiolini (CGIL), Pietro Pacini (CSI Piemonte), Christian Racca (TOP-IX), Guido Scorza (Autorità Garante Privacy), Giulia Sudano (Period). Sono stati invitati/e: Massimo Bugani (assessore del comune di Bologna), Paola Salomoni (assessora della Regione Emilia Romagna).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *